Autore: Roberto Alboresi

Sono nato a Modena nel 1964 e vivo in un paese che è parte dell’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico. Da 35 anni faccio piastrelle. Crescere, crescere, crescere: non esistono altri obbiettivi. Mi occupo di ricerca. Ogni anno è una sfida. Sposato con due figli, da quattro anni scrivo su questo blog. Ma fin dal primo articolo ho capito che recensire un libro, un film o una canzone non è che un pretesto per parlare di me. Il vero scopo è raccontarmi: pensieri, passioni, desideri. Ricordi. Il vero scopo è fermare il tempo. Trattenere il più possibile istanti di felicità.
Articolo, Carosello

Una camminata sabbatica

A volte, nei tardi pomeriggi estivi sentiva spirare un venticello rinfrescante sulla sua pelle. Qualsiasi cosa facesse si fermava e sorrideva. Poi sentiva un’insostenibile nostalgia, ricordando quei pomeriggi estivi in cui la mamma gli diceva: «l’é la madunéina ch la và a màssa (È la madonnina che va a messa)», quando dal nulla si alzava dell’aria fresca.

Articolo, Carosello

C’era un tempo

Salivamo sull’autobus e io cercavo in tutti i modi di starle vicino. Che bello quando era pieno e ci si doveva stringere per starci tutti. E che emozione sfiorarla, facendo finta che fosse un caso e non il gioco più dolce di sempre.
Quante volte ho immaginato di parlarle.
Invitarla.
Dichiararmi.
Baciarla.
Poi una mattina non c’era.
E nemmeno il giorno dopo.
E il giorno dopo.
E ho pensato: “che pirla che sono”.

Articolo, Recensioni

Cuori Scuri

Il nuovo romanzo di James Frey.
“Più di ogni altra cosa, sogno l’amore, l’amore folle matto sconsiderato. Non l’amore degli anelli e degli abiti bianchi e delle chiese, ma quello della lussuria e della pazzia, l’amore in cui non si può smettere di toccare, baciare, leccare, succhiare e scopare. L’amore che spezza i cuori, fa scoppiare guerre, rovina vite, l’amore che si marchia a fuoco nell’anima”.